Page 16 - I Giardini dei Devoti Vol 1 & 2

Basic HTML Version

16
ﻝﺎﻗﻭ
ﱃﺎﻌﺗ
(
ﱘﺮﺤﺘﻟﺍ
8 ): {
ﺎﻳ
ﺎﻬﻳﺃ
ﻦﻳﺬﻟﺍ
ﺍﻮﻨﻣﺁ
ﺍﻮﺑﻮﺗ
ﻰﹶﻟﹺﺇ
ﻪﱠﻠﻟﺍ
ﺔﺑﻮﺗ
ﺎﺣﻮﺼﻧ
}.
Gli °ulamâ' dicono: il pentimento è necessario per ogni peccato, e se
l'infrazione che s'interpone tra il servo e Allah l'Altissimo non è riferita al
diritto umano, vi sono tre condizioni perché esso sia autentico:
a) che il ribelle cessi l'infrazione;
b) che provi rimorso per la sua azione;
c) che abbia la ferma intenzione di non ricaderci più.
E se manca una delle tre condizioni, il pentimento non è autentico. Se invece
la sua infrazione è riferita ai rapporti umani, le condizioni per il pentimento
sono quattro: le tre precedenti, e che sia esente da carichi per quanto riguarda
il diritto di colui al cui danno è avvenuta l'infrazione: se si tratta di beni, od
altro di simile, glieli deve restituire; se si tratta di pene hadd
4
, a causa di
diffamazione o alcunché di simile, gli dà potestà su di essa, oppure cerca di
cancellare la pena; se si tratta di delazione, lo libera. È necessario che si penta
dell'insieme dei peccati; se si pente di qualcuno di essi (soltanto) risulta
autentico, secondo i cultori del diritto, il pentimento di quel solo peccato, ed il
resto dei peccati permane a suo carico. Già ho mostrato le argomentazioni del
Libro e della Sunnah, ed il consenso della comunità sulla necessità del
pentimento.
Allah l'Altissimo ha detto:
…Tornate pentiti ad Allah tutti quanti, o credenti, affinché possiate
prosperare
(Corano XXIV. An-Nûr, 31)
L'Altissimo ha detto:
Chiedete perdono al vostro Signore, e ritornate pentiti a Lui
(Corano XI.
Hûd, 90)
L'Altissimo ha detto:
Credenti, ritornate pentiti ad Allah di un pentimento senza riserve…
(Corano LXVI. At-Tahrîm, 8)
13 "
ﻦﻋﻭ
ﰊﺃ
ﹶﺓﺮﻳﺮﻫ
ﻲﺿﺭ
ﻪﱠﻠﻟﺍ
ﻪﻨﻋ
ﻝﺎﻗ
ﺖﻌﲰ
ﻝﻮﺳﺭ
ﻪﱠﻠﻟﺍ
ﻰﱠﻠﺻ
ﻪﱠﻠﻟﺍ
ﻪﻴﹶﻠﻋ
ﻢﱠﻠﺳﻭ
ﻝﻮﻘﻳ
: <
ﻪﱠﻠﻟﺍﻭ
ﱐﺇ
ﺮﻔﻐﺘﺳﻷ
ﻪﱠﻠﻟﺍ
ﺏﻮﺗﺃﻭ
ﻪﻴﻟﺇ
ﻡﻮﻴﻟﺍ
ﺮﺜﻛﺃ
ﻦﻣ
ﲔﻌﺒﺳ
ﺓﺮﻣ
>
ﻩﺍﻭﺭ
ﻱﹺﺭﺎﺨﺒﹾﻟﺍ
.
13. Da Abû Hurayra – che Allah sia soddisfatto di lui.
4
Sono le pene espressamente stabilite dal Corano per precise infrazioni