Page 4 - I Giardini dei Devoti Vol 1 & 2

Basic HTML Version

4
ﺕﺎﻬﻴﺒﻨﺘﻟﺍ ﻦﻣ ﺲﺋﺎﻔﻨﺑ ﻲﻔﺧ ﲏﻌﻣ ﺡﺮﺷ
.
ﺚﻳﺪﺣ ﺮﺧﺁ ﰲ ﺖﻠﻗ ﺍﺫﺇﻭ
:
ﻩﺎﻨﻌﻤﻓ ، ﻪﻴﻠﻋ ﻖﻔﺘﻣ
:
ﻩﺍﻭﺭ
ﻢﻠﺴﻣﻭ ﻯﺭﺎﺨﺒﻟﺍ
.
ﻋ ﻪﻟ ﺍﺰﺟﺎﺣ ، ﻪﺑ ﲏﺘﻌﻤﻠﻟ ﹰﺎﻘﺋﺎﺳ ﻥﻮﻜﻳ ﻥﺃ ﺏﺎﺘﻜﻟﺍ ﺍﺬﻫ ﰎ ﻥﺇ ﻮﺟﺭﺃﻭ
ﺕﺎﻜﻠﻬﳌﺍﻭ ﺢﺋﺎﺒﻘﻟﺍ ﻉﺍﻮﺗﺃ ﻦ
.
ﲔﻤﻠﺴﳌﺍﻭ ، ﺎﻨﺑﺎﺒﺣﺃ ﺮﺋﺎﺳﻭ ، ﻰﳜﺎﺸﻣﻭ ، ﻯﺪﻟﺍﻮﻟﻭ ، ﱄ ﻮﻋﺪﻳ ﻥﺃ ﻪﻨﻣ ﺊﺸﺑ ﻊﻔﺘﻧﺍ ﹰﺎﺧﺃ ﻞﺋﺎﺳ ﺎﻧﺃﻭ
ﻻﻭ ، ﻞﻴﻛﻮﻟﺍ ﻢﻌﻧﻭ ﷲﺍ ﱮﺴﺣﻭ ، ﻯﺩﺎﻨﺘﺳﺍﻭ ﻰﻀﻳﻮﻔﺗ ﻪﻴﻟﺇﻭ ، ﻯﺩﺎﻤﺘﻋﺍ ﱘﺮﻜﻟﺍ ﷲﺍ ﻲﻠﻋﻭ ، ﲔﻌﲨﺃ
ﻢﻴﻜﳊﺍ ﺰﻳﺰﻌﻟﺍ ﷲﺎﺑ ﻻﺇ ﺓﻮﻗ ﻻﻭ ﻝﻮﺣ
PREMESSA
Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo
Sia Lode ad Allah, il Solo Vittorioso, il Potente Perdonatore, Colui che
concatena la notte al giorno, mònito ai dotati di cuore e di intelligenza, veicolo
di comprensione per i dotati di discernimento e capacità di considerare; Colui
che risveglia quella che ha scelto delle Sue creature, la conduce alla rinuncia in
questa dimora contingente, e tiene impegnate le creature al timore di Lui, a
tenerVi fisso il pensiero, e ad essere sempre pronte ad accogliere
l'avvertimento ed il mònito; e le assiste nello zelo nell'obbedirGli, nell'essere
pronte per la dimora eterna, nello stare in guardia contro ciò che suscita la
Sua ira e conduce alla dimora di perdizione, e ad avere di tutto ciò cura
costante in ogni occasione e situazione.
A Lui rivolgo la lode più eloquente e più pura, la più totale ed elevata, ed
attesto che non vi è divinità all'infuori di Allah, il Pio, il Magnanimo, il
Benevolo, il Misericordioso; ed attesto che Muhammad è il Suo servo e il Suo
Inviato, il Suo amico e il Suo intimo, colui che guida alla retta via, che esorta
ad una religione saldamente stabilita; che le benedizioni di Allah e la Sua pace
siano su di lui e sugli altri devoti.
Allah l'Altissimo ha detto:
Non ho creato i jinn e gli uomini se non perché Mi adorassero. Non chiedo
loro nessun sostentamento e non chiedo che Mi nutrano
(Corano LI. Adh-
Dhâriyât, 56-57)
E questa è l'affermazione che essi sono stati creati per il culto, ed è loro dovere
essenziale la cura di ciò per cui sono stati creati, e sottrarsi ai piaceri di questo
mondo attraverso la rinuncia ai desideri, perché questa è dimora contingente
e non luogo d'eternità, veicolo di un transito e non soggiorno di gioia, punto di
partenza per il distacco e non dimora duratura. E perciò, tra gli abitanti di
questo mondo, quelli che vegliano sono gli adoratori, e i più intelligenti tra
loro sono quelli che rinunciano ai desideri. Allah l'Altissimo ha detto: